Acciaio , Silvia Avallone (2010)
Va detto : odio i libri sull’adolescenza. E’ un mio limite, un rigetto che ho avvertito sempre e da quando ho incominciato a leggere. O forse è proprio questo passaggio di transizione tra la prima infanzia e l’età adulta che mi irrita di per sé. Comunque Acciaio non è stato diverso da come mi aspettavo. Anzi, peggio. 
Le protagoniste vengono descritte morbosamente in ogni pagina più volte evidenziando quanto siano belle, quanto stiano cambiando, quanto i maschi siano attratti da loro. Il lettore che non è stupido dopo un centinaio di pagine e più è ormai stanco di sentirselo ripetere. 
Viene fatto passare per un romanzo socio-politico-pedagogico (e chi più ne ha chi ne metta) ma tutto si limita a restare sullo sfondo - prima fra tutti la famosa acciaieria. 
Violenza, droga, zoccolaggine, schieramenti politici, gioco d’azzardo, sessualità … amalgamati ben bene a formare una sorta di brodo che continua fino alla fine.
Questo è Acciaio e la risposta è “si”, i Premi Strega li danno a chiunque. 

Acciaio , Silvia Avallone (2010)

Va detto : odio i libri sull’adolescenza. E’ un mio limite, un rigetto che ho avvertito sempre e da quando ho incominciato a leggere. O forse è proprio questo passaggio di transizione tra la prima infanzia e l’età adulta che mi irrita di per sé. Comunque Acciaio non è stato diverso da come mi aspettavo. Anzi, peggio. 

  1. Le protagoniste vengono descritte morbosamente in ogni pagina più volte evidenziando quanto siano belle, quanto stiano cambiando, quanto i maschi siano attratti da loro. Il lettore che non è stupido dopo un centinaio di pagine e più è ormai stanco di sentirselo ripetere. 
  2. Viene fatto passare per un romanzo socio-politico-pedagogico (e chi più ne ha chi ne metta) ma tutto si limita a restare sullo sfondo - prima fra tutti la famosa acciaieria. 
  3. Violenza, droga, zoccolaggine, schieramenti politici, gioco d’azzardo, sessualità … amalgamati ben bene a formare una sorta di brodo che continua fino alla fine.

Questo è Acciaio e la risposta è “si”, i Premi Strega li danno a chiunque

  1. wealldeservetobehappy ha rebloggato questo post da donabete
  2. postato da donabete